Books

Man of Smoke

Man of Smoke Man of Smoke Aldo Palazzeschi s experimental anti novel was first published in as part of the Italian Futurist movement It is now recognized as one of the most original creations of early twent

  • Title: Man of Smoke
  • Author: Aldo Palazzeschi Nicolas J. Perella Ruggero Stefanini
  • ISBN: 9780934977265
  • Page: 187
  • Format: Paperback
  • Man of Smoke, Aldo Palazzeschi s experimental anti novel, was first published in 1911 as part of the Italian Futurist movement It is now recognized as one of the most original creations of early twentieth century fiction.Quite literally a man of smoke, Perel appears one day to delight, inspire, and alarm the men and women of the City His popular rise and disgraceful Man of Smoke, Aldo Palazzeschi s experimental anti novel, was first published in 1911 as part of the Italian Futurist movement It is now recognized as one of the most original creations of early twentieth century fiction.Quite literally a man of smoke, Perel appears one day to delight, inspire, and alarm the men and women of the City His popular rise and disgraceful fall marked by a series of encounters with every type of modern citizen make for an often hilarious and sometimes nightmarish social satire The Man of Smoke becomes the pivotal metaphor around whom the author weaves his tragicomic play between lightness and heaviness.Palazzeschi offers an existential vision of human life that stands besides the best works of Pirandello, Svevo, Calvino, or Musil.

    • Best Read [Aldo Palazzeschi Nicolas J. Perella Ruggero Stefanini] Ý Man of Smoke || [Fiction Book] PDF Ã
      187 Aldo Palazzeschi Nicolas J. Perella Ruggero Stefanini
    • thumbnail Title: Best Read [Aldo Palazzeschi Nicolas J. Perella Ruggero Stefanini] Ý Man of Smoke || [Fiction Book] PDF Ã
      Posted by:Aldo Palazzeschi Nicolas J. Perella Ruggero Stefanini
      Published :2019-04-13T14:50:59+00:00

    About "Aldo Palazzeschi Nicolas J. Perella Ruggero Stefanini"

    1. Aldo Palazzeschi Nicolas J. Perella Ruggero Stefanini

      Aldo Palazzeschi pseudonimo di Aldo Giurlani nasce nel 1885 a Firenze Nel 1902 03 frequenta la scuola di recitazione diretta da Luigi Rasi Il suo primo volume di versi, apparso nel 1905, I cavalli bianchi , cui seguono Lanterna 1907 e L incendiario 1910 In essi, il crepuscolarismo perde certe connotazioni languorose, proprie ad esempio d un Corazzini, per sostituire il lazzo al sospiro, contro il sospiro E.De Michelis Nel frattempo, egli stringe rapporti con i futuristi fiorentini e milanesi, pur se il suo contributo al movimento avr sempre forme peculiari e poco ortodosse del 1911 Il Codice di Perel , forse il suo esito pi rilevante Nel 1914, la rottura con Marinetti ed il futurismo prelude pure al suo allontanamento dal nazionalismo e dal fascismo il romanzo Due imperi mancati 1920 fotografa il suo atteggiamento antiinterventista Dei lavori successivi, meritano menzione Stampe dell Ottocento 1932 , tutto sul filo della memoria Le sorelle Materassi 1934 , all insegna di un immalinconita ironia Il palio dei buffi 1936 , in un ottica di deformazione del reale Nel 1941 si trasferisce a Roma, ove si spegne nel 1974, dopo avere licenziato altre opere di minore importanza Il poeta si diverte pazzamente smisuratamente non lo state a insolentire lasciatelo divertire poveretto queste piccole corbellerie sono il suo diletto In questi versi, possibile rinvenire l originalit dell approccio palazzeschiano nell ambito della letteratura nostrana del primo 900 codesta rivendicazione del divertimento, peraltro, si traduce in forme di sperimentalismo assai pi radicali di quelle dei futuristi suoi compagni di strada in verit , per un periodo assai breve gi nel 1914, il Nostro dichiara infatti su Lacerba di non sentirsi pi futurista Espressa con vigore dapprima nelle raccolte poetiche, la pungente vena palazzeschiana si concretizza al meglio nel romanzo Il Codice di Perel , allegoria amara e scorata, che prende a tratti l aspetto di un calco della vita di Ges L insieme di novelle e bozzetti, sospeso sul crinale del grottesco, di Stampe dell Ottocento , anticipa l altro grande risultato di quegli anni, Le sorelle Materassi , dove il modulo verista ibridato con buffe ed intenerite annotazioni Nelle fatiche successive, da I fratelli Cuccoli 1948 alle novelle de Il buffo integrale 1966 , sino ai romanzi Il doge 1967 , Stefanino 1969 , Storia di un amicizia 1971 , la felice vena espressiva sua faticher a trovare i giusti sentieri.

    347 Comments

    1. Si sussurra si sussurra ma nessuna voce si distingue. Si respira già quell'aria vaporosa umida, orribile ricetta di polvere di decrepiti legni, di decrepite tappezzerie, e di fresche esalazioni della vecchia umanità. [] Quel miscuglio che si perfeziona col miscuglio stesso della gente, proprio di certi grandi teatri popolari, di certe aule universitarie, ma che nelle aule della giustizia in giorno di grande processo raggiunge la sua perfezione assoluta. Si fa silenzio sepolcrale, entra il mini [...]


    2. This is excellent - subtle, elegant, funny, transgressive and totally unique. The novel ("The Man of Smoke", as it is titled in its english translation) was subtitled labelled "futurist" in no small part, no doubt, because Marinetti managed precisely what Palazzeschi had been to uncompromising to achieve up to that point, namely, having his book published. Because of this it is difficult to refrain from comparing Perela with Marinetti's own Mafarka, but it is immensely better and more original a [...]


    3. Subtitled a "romanzo futurista" (futurist novel) when it was published in 1911, Il codice de Perelà is rather a satirical fable of a kind not unfamiliar to readers of Twain or Thurber, only told with a minimum of description and a maximum of dialogue -- the first non-spoken sentence only occurs halfway through the book. The effect is that of mainly anonymous people shouting at you for pages at a stretch, and takes a little getting used to, but it's effective as a means of "dehumanizing" (in the [...]


    4. Un libro che fa vedere quanto facilmente le opinioni della gente possono cambiare sotto l'influenza dei pensieri della massa.



    5. Eh, non so dirmi: un po' come il personaggio protagonista, Perelà, la sua storia mi è sembrata tutta forma, o meglio solo fumo, e molta poca sostanza, quasi come se l'allegoria di cui questo romanzo teatrale vorrebbe farsi tanto vanto alla fine non sia effettivamente collegata ad alcun significato. Vale a dire che Palazzeschi è stato abile nel suo gioco di figure, senza però possedere un messaggio che intendesse trasmettere e che, magari, ha preteso di insinuare un po' qua e un po' là, dand [...]


    6. Non avevo mai letto Palazzeschi, ma ho trovato molto ariosa la sua scrittura. Un trama che si intreccia con la realtà, la fantasia e il passato. Consiglio di lettura per chi vuole leggere un libro che sia lontano dai classici della letteratura italiana.


    7. Un capolavoro assolutamente da non perdersi. Leggerezza perfezione e follia nella personalissima cristologia di un rivoluzionario toscano che poi divenne conservatore, ma sempre di godibilissima lettura. LEGGERE QUESTO LIBRO DOVREBBE ESSERE OBBLIGATORIO !


    8. Volevo leggere un libro leggero e ho trovato un libro di fumotanto lieve ma allo stesso tempo denso di significati.


    9. Originale, scorrevole racconto di un brillante Aldo Palazzeschi.Perelà è la perfetta metafora di Mario MontiNon perdetevelo




    10. Il codice di Perela' racchiude un po' un'epoca e un'evasione fantasiosa dalla realta' in un surrealismo reale



    11. Hallucinatory lines are found all through that book. Passages have to be reread but, in the end, the reader is rewarded with rare images.


    Leave a Comment